Corso di aggiornamento - Capire e raccontare la Cina: società, politica e uso delle fonti

PER L'ISCRIZIONE ACCEDI QUI ALLA PIATTAFORMA SIGEF

L'Istituto Confucio dell’Università degli studi di Milano e la Scuola di giornalismo Walter Tobagi presentano:
“CAPIRE E RACCONTARE LA CINA: SOCIETÀ, POLITICA E USO DELLE FONTI”
Corso di aggiornamento professionale per giornalisti.

Tra luoghi comuni, imprecisioni, strumentalizzazioni politiche e grossolani errori, la Cina che appare sui mezzi di informazione italiani non sempre assomiglia a quella reale. Il problema, fino a qualche anno fa, riguardava pochi; oggi, invece, tocca la stragrande maggioranza dei giornalisti. Che si occupino di cronaca o di finanza, di esteri o di ambiente, di cultura o di sport, per tutti è diventato inevitabile saper interpretare ciò che accade in Cina - ma anche saper pronunciare e scrivere correttamente un nome cinese.
Il seminario di aggiornamento professionale per i giornalisti iscritti all’OdG proposto dall’Istituto Confucio dell’Università degli Studi di Milano in collaborazione con la Scuola di giornalismo Walter Tobagi nasce per trasmettere ai giornalisti che non hanno dimestichezza con l’universo Cina le conoscenze di base per poter comprendere, e raccontare, senza imprecisioni notizie e storie dal Paese di Mezzo. Fornendo una guida per utilizzare le giuste fonti e per evitare gli errori più banali, l’incontro consentirà ai partecipanti di meglio orientarsi in un contesto dalle marcate specificità politiche, istituzionali, sociali e culturali. 

INFORMAZIONI PRATICHE
ll corso si attiva con un minimo di 20 partecipanti fino a un massimo di 30; si terrà in aula e laboratorio informatico con esercitazioni pratiche, tutto in una giornata: mercoledì 6 maggio dalle 9.30 alle 16:30 circa, per 6 ore complessive.

COSTO E ISCRIZIONE
Il corso è di GRATUITO.
Approvato dall’Ordine dei giornalisti, fornirà 6 crediti nell'ambito della formazione professionale continua.
Per partecipare iscriversi attraverso la piattaforma SiGef.

IL PROGRAMMA
Il seminario è suddiviso in due parti: una parte introduttiva di 4 ore, in cui si forniranno le conoscenze fondamentali per capire il funzionamento del paese, e un workshop di 2 ore, in cui ai partecipanti sarà richiesto di tradurre in pratica le nozioni apprese. Il seminario sarà tenuto Emma Lupano, giornalista professionista e assegnista di ricerca sui media cinesi all’Università degli Studi di Milano.

Prima parte - Introduzione al Paese mercoledì 6 maggio ore 9.30/13.30
• Capire l’universo Cina
Differenze culturali, geografiche e linguistiche all’interno del continente Cina.
Città e campagna: un’economia a due marce.
Rossi o neri? Il “socialismo con caratteristiche cinesi”.
• Capire il sistema politico e istituzionale cinese
La suddivisione dei poteri nel sistema cinese e gli organi statali più importanti.
Il partito comunista cinese da Mao a oggi.
“Un paese, due sistemi”: Hong Kong, Taiwan e l’unità nazionale secondo Pechino.
• Capire le fonti cinesi
Il sistema dei media: propaganda, fonti di partito e testate commerciali.
Internet e i social media oltre la Grande muraglia.
• Galateo e trucchi
Come interpellare e intervistare una fonte cinese.
Il problema dei nomi.
Suoni e sillabe: come scrivere e pronunciare correttamente il cinese (senza saperlo).

Seconda parte - Workshop mercoledì 6 maggio ore 14:30/16:30
Sfruttando le nozioni apprese nella prima parte del seminario, i partecipanti dovranno ricercare informazioni su un fatto o un personaggio protagonista di fatti di attualità in Cina e preparare un articolo, utilizzando le fonti illustrate ed evitando gli errori più comuni. Seguirà un momento di confronto per rilevare problemi e dubbi. Un secondo esercizio verterà invece sulla correzione di un articolo contente errori.

LA DOCENTE: EMMA LUPANO
Emma Lupano lavora come giornalista dal 1997 ed è stata corrispondente freelance dalla Cina dal 2004 al 2009 per testate italiane e straniere (tra le altre: Corriere Lavoro - Corriere della Sera, Il Sole 24 ore, AGI, Radio Svizzera Italiana, Radio Montecarlo, Libero, People’s Daily Online, That’s Beijing, A, Panorama, Il foglio). È stata redattrice al China Media Project dell’Università di Hong Kong e la prima giornalista italiana a lavorare come reporter nella redazione del People’s Daily Online a Pechino. Per l’agenzia di stampa cinese Xinhua ha seguito le Olimpiadi di Pechino 2008 e i Giochi asiatici di Guangzhou 2010. È stata docente di cultura cinese ed esercitatrice di lingua cinese all’Università degli Studi di Milano. Dopo un ulteriore periodo in Cina come coordinatrice dello European University Centre all’Università di Pechino, è ora assegnista di ricerca postdoc all’Università degli Studi di Milano con un progetto di ricerca sui media cinesi contemporanei. Dal 2009 tiene una rubrica settimanale sui media cinesi per l’agenzia di stampa AGI, pubblicata sul sito Agichina24. Ha curato il volume Media in Cina oggi (FrancoAngeli 2010) ed è autrice del libro Ho servito il popolo cinese. Media e potere nella Cina di oggi (Brioschi 2012), oltre che di capitoli di libri e di articoli in riviste accademiche. Con la sua tesi di dottorato sui giornalisti freelance cinesi ha vinto nel 2011 il premio internazionale di giornalismo “Maria Grazia Cutuli”.

Data: 
06/05/2015 - 09:30 to 16:30